Cookie Policy Acqua 2022 - baccarato.org

Acqua 2022

Il tema di quest’anno della Giornata mondiale dell’acqua (22 marzo), ‘Acque sotterranee: rendere visibile l’invisibile’, in evidenza sul sito dell’Onu che, nel 1992, l’ha istituita, connette uso responsabile delle risorse e del denaro, rispetto del pianeta e pratiche consapevoli, senza dimenticare la disuguaglianza rappresentata dal 29% della popolazione mondiale che non gode del diritto dell’accesso all’acqua potabile, come sottolinea il Blue Book 2022, pubblicazione dedicata ai dati del servizio idrico integrato in Italia, realizzata dalla Fondazione Utilitatis, con il contributo dell’Istat e della Cassa Depositi e Prestiti

(Asbac, 23.03.2022) – Con l’aggravarsi dei cambiamenti climatici, le acque sotterranee diventeranno sempre più critiche, avverte l’Ispra (Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale) che esorta a «lavorare per gestire in modo sostenibile questa preziosa risorsa». In quest’ottica, vanno letti I dati del servizio idrico integrato in Italia. Blue Book 2022. Si tratta di una pubblicazione realizzata dalla Fondazione Utilitatis, con il contributo dell’Istat (in un’analisi sulla valutazione della tutela della risorsa idrica e della qualità percepita) e della Cassa Depositi e Prestiti (sul ruolo della finanza sostenibile per il settore idrico, anche nell’obiettivo di una depurazione adeguata come «elemento imprescindibile di uguaglianza sociale»). Ecco alcuni dei passaggi-chiave del Blue Book 2022: l’Italia risulta il Paese a stress idrico medio, in linea con Francia e Germania, tuttavia proprio l’Italia risulta la nazione europea che consuma più acqua, «oltre 236 l/ab. al giorno nel 2020 nei 109 Comuni-capoluogo di provincia e città metropolitane» (Istat). Secondo l’indagine annuale dell’Istat sulle famiglie residenti in Italia, che dichiarano di essere allacciate alla rete idrica comunale, il loro livello di soddisfazione varia marcatamente nella penisola: risulta molto o abbastanza soddisfatto il 92% delle famiglie residenti nel Nord, l’84% nel Sud, per calare fino a poco meno del 70% nelle isole. Tra le criticità, appaiono da segnalare le reti vetuste degli acquedotti, le perdite d’acqua superiori al 50% nel Sud (rispetto al 40% nella media nazionale), l’adeguamento del sistema depurativo e fognario incompleto.

In evidenza

World Water Day (UN 2022):

https://www.worldwaterday.org/learn

֎

La Giornata Mondiale dell’Acqua 2022 (Ispra, 22 marzo 2022):

https://www.isprambiente.gov.it/it/news/giornata-mondiale-dellacqua-2022

Raccolta di link| Fondazione Utilitatis

I dati del servizio idrico in Italia. Blue Book 2022 (Fondazione Utilitatis, con il contributo di Cassa Depositi e Prestiti e Istat):

https://www.utilitatis.org/my-product/blue-book-2022/

֎

Rassegna stampa: Giornata mondiale dell’acqua: i dati Blue Book 2022 (Fondazione Utilitatis):

https://www.utilitatis.org/rassegna-stampa-blue-book-2022/

Approfondimenti

Chiara Madaro, Dossier | La Conferenza di Rio de Janeiro, 3-14 giugno 1992 (Centro di Ateneo per i Diritti Umani “Antonio Papisca”, Università degli Studi di Padova, aggiornamento: 24.10.2011):

https://unipd-centrodirittiumani.it/it/schede/La-Conferenza-su-ambiente-e-sviluppo-di-Rio-de-Janeiro-3-14-giugno-1992/208