Fondo per la prevenzione del fenomeno dell’usura

Il Fondo è istituito presso il Ministero dell’Economia e delle Finanze (MEF), come prevede l’art. 15 della legge 108/1996, al fine di garantire l’accesso al credito ai soggetti in difficoltà economica e così sottrarli agli usurai. Il 70% dei contributi del Fondo sono destinati ai Confidi (Consorzi di imprese) e il 30% di essi alle Fondazioni e Associazioni accreditate presso il MEF. I Confidi danno garanzie bancarie alle imprese e ai professionisti, invece le Fondazioni e Associazioni alle persone e alle famiglie economicamente vulnerabili. Nel Fondo confluiscono in prevalenza le sanzioni amministrative antiriciclaggio e valutarie che lo alimentano, di anno in anno. | (ultima modifica: 15.11.2019)

   

Riferimenti normativi

Legge 108/1996 (art. 15) – Disposizioni in materia usura:

https://www.baccarato.org/2019/05/30/in-evidenza-sitografia-correlata/ 

 

Approfondimenti

Fondo per la prevenzione del fenomeno dell’usura. Rapporto sulla gestione (aggiornato al 2018), a cura della dr.ssa Lavinia Monti, Dirigente dell’Ufficio III, Direzione V del Dipartimento del Tesoro del MEF:

http://www.dt.tesoro.it/export/sites/sitodt/modules/documenti_it/prevenzione_reati_finanziari/antiusura/Fondo_Prevenzione_Usura_4.pdf