Cookie Policy Prima casa: quando è possibile richiedere una pausa dalle rate del mutuo - baccarato.org

Prima casa: quando è possibile richiedere una pausa dalle rate del mutuo

Prima casa: quando è possibile richiedere una pausa dalle rate del mutuo

(Asbac, 4.11.2019) – La puntualità nei pagamenti delle rate del mutuo per l’acquisto della prima casa, a volte, può essere messa in crisi da situazioni di difficoltà sopraggiunte: perdita del lavoro e problemi di salute finiscono per incidere le possibilità reddituali e, di conseguenza, affannano le persone che hanno precedentemente assunto impegni economici che, a un certo punto, diventano insostenibili. L’importante è mettere a fuoco, rapidamente, che c’è bisogno di rallentare e soprattutto informarsi e verificare se si possano sospendere le rate del mutuo.

Per poter accedere ai benefici del Fondo per la sospensione dei mutui contratti per l’acquisto della prima casa ci si deve trovare in situazioni di difficoltà che si riflettono sul reddito. Presso il Ministero dell’Economia e delle Finanze (MEF) è istituito il Fondo di Solidarietà per i mutui per l’acquisto della prima casa (ai sensi della legge n. 244/2007 da correlare ai decreti attuativi elencati a piè di pagina). La Concessionaria Servizi Assicurativi Pubblici (CONSAP) gestisce il Fondo. Le persone titolari di un mutuo, contratto per acquistare la prima casa, possono richiedere la sospensione delle rate da pagare, se attraversano situazioni di difficoltà. I casi in cui è possibile richiedere la sospensione del mutuo sono: – perdita del rapporto di lavoro subordinato a tempo indeterminato e a tempo determinato oppure dei rapporti di lavoro parasubordinato o di rappresentanza commerciale o di agenzia; – sopraggiunte condizioni di non autosufficienza (riconoscimento di invalidità civile non inferiore all’80% o di handicap grave) dell’intestatario del mutuo o di uno dei cointestatari.

I presupposti. Può presentare l’istanza per la sospensione delle rate, il proprietario di un immobile adibito ad abitazione principale, titolare di un mutuo contratto per l’acquisto dello stesso immobile (non superiore a 250mila euro) e in possesso di indicatore di situazione economica equivalente (ISEE) non superiore a 30mila euro. Il mutuo deve’essere in ammortamento da almeno 1 anno, al momento della presentazione della richiesta di sospensione delle rate; il ritardo nel pagamento delle rate non deve aver superato i 90 giorni. In caso di mutuo cointestato a due o più persone è sufficiente che le condizioni riguardanti la proprietà dell’immobile, la titolarità del mutuo e l’indicatore di situazione economica equivalente, reddituale e patrimoniale, sussistano per uno solo dei mutuatari. In caso di morte del mutuatario, la domanda può essere presentata dal cointestatario del mutuo o dall’erede subentrato nell’intestazione del mutuo (che deve rientrare nei parametri ISEE menzionati, deve avere accettato l’eredità e trasferito la sua residenza nella casa sulla quale è acceso il mutuo di cui si chiede la sospensione).

Come richiedere la sospensione delle rate del mutuo per la prima casa. Innanzitutto, occorre leggere attentamente le istruzioni e compilare la modulistica aggiornata resa disponibile nei siti web del MEF e  della CONSAP. In estrema sintesi, ecco i passaggi chiave. L’istanza di sospensione dev’essere presentata alla banca che ha erogato il mutuo ed è la stessa banca a inoltrarla a CONSAP che, dopo averne verificato i presupposti, rilascia il nulla osta alla sospensione. Successivamente, la banca comunica all’interessato la sospensione della restituzione delle rate del mutuo.

 

Approfondimenti e link esterni per la compilazione della modulistica ufficiale disponibile nei siti web del Ministero dell’Economia e delle Finanze (MEF) e della Concessionaria di Servizi Assicurativi Pubblici spa (CONSAP) e dei documenti da allegare all’istanza di sospensione del mutuo

MEF, Fondo di Solidarietà per la sospensione delle rate mutui  prima casa

http://www.dt.tesoro.it/attivita_istituzionali/interventi_finanziari/misure_casa/fondomutui.html

CONSAP, Fondo di Solidarietà per i mutui per l’acquisto della prima casa

https://www.consap.it/fondi-di-solidarieta/fondo-di-solidariet%C3%A0-per-i-mutui-per-lacquisto-della-prima-casa/#

Fonti normative

Legge n. 244 del 24.12.2007 – Disposizioni per la formazione del bilancio annuale e pluriennale dello Stato:  https://www.gazzettaufficiale.it/eli/id/2007/12/28/007G0264/sg

Ministero dell’Economia e delle Finanze, decreto ministeriale n. 132 del 21.06.2010 – Regolamento recante norme di attuazione del Fondo di Solidarietà per i mutui per l’acquisto della prima casa, ai sensi dell’articolo 2, comma 475 e seguenti della legge n. 244 del 24.12.2007

Legge n. 92 del 28.06.2012 – Disposizioni in materia di riforma del mercato del lavoro in una prospettiva di crescita: https://www.gazzettaufficiale.it/eli/id/2012/07/03/012G0115/sg 

Ministero dell’Economia e delle Finanze, decreto ministeriale n. 37 del 22.02.2013 – Regolamento recante modifiche al decreto n. 132 del 21.06. 2010 concernente norme di attuazione del Fondo di Solidarietà per i mutui per l’acquisto della prima casa, ai sensi dell’articolo 2, comma 475 e ss. della legge n. 244 del 24.12.2007: https://www.gazzettaufficiale.it/eli/id/2013/04/12/13G00079/sg