Emilio Alessandrini, per non dimenticare, 40 anni dopo la sua tragica scomparsa

Emilio Alessandrini, per non dimenticare, 40 anni dopo la sua tragica scomparsa
(Asbac, 29.01.2019) – Quarant’anni fa morì a Milano il magistrato Emilio Alessandrini, nato a Penne, in provincia di Pescara, il 30 agosto 1942. La sua uccisione, rivendicata da Prima Linea, avvenne il 29 gennaio del 1979, mentre sulla sua scrivania si accatastavano i fascicoli dei reati finanziari del Banco Ambrosiano di Roberto Calvi. Il sostituto procuratore, che allora aveva 36 anni, non ebbe il tempo di continuare quell’indagine, come traspare dalla pagina tematica del sito del Consiglio Superiore della Magistratura. La pagina dedicata al magistrato, che si era peraltro occupato della strage di Piazza Fontana (12 dicembre 1969), invita a ricordare e a rileggere la storia degli anni Settanta.

Per approfondimenti e materiali di ricerca

https://www.csm.it/web/csm-internet/aree-tematiche/per-non-dimenticare/emilio-alessandrini